Home Page
ultimo aggiornamento 05/30/2012
Distretto Veneto della Termomeccanica - VenetoClima
Il Distretto veneto della termomeccanica, costituito da sei Comuni della Provincia di Verona e altri in quelle limitrofe, contava già a inizio degli anni ottanta un insieme di 3.000 addetti, nella maggior parte occupati in PMI e grandi aziende. Cruciale nel suo sviluppo è stata la presenza di gruppi come SIME, tuttora attivo e di rilievo per l’area, nato nel 1972 e realizzatore del primo radiatore in ghisa a piastra e delle prime caldaie a gas con bruciatore atmosferico.

Oggi il Distretto si estende da Verona a San Bonifacio e zone limitrofe, ma ha comunque i suoi principali centri di sviluppo nelle zone di Legnago e Bevilacqua. Il settore della termomeccanica rappresenta in territorio scaligero uno dei casi più evidenti di specializzazione produttiva. Attorno alle grandi aziende leader europee nelle loro nicchie di mercato (Ferroli, Riello, Aermec, ICI Caldaie) si è sviluppato un effetto di indotto e riproduzione che ha generato altre concorrenti di dimensioni piuttosto significative. In particolare gruppi come Riello (nata nel 1961 e detentrice di sette marchi) hanno svolto una funzione catalizzatrice per il Distretto, agendo in un’ottica di offerta multicanale e multiprodotto e salvaguardando le specificità di ciascuna rete. L’azienda oggi è presente direttamente in tutti i continenti con 14 International Companies e conta ben 9 unità produttive tra Italia ed estero.
La produzione distrettuale, riguardante all’inizio soprattutto i semplici bruciatori, si è estesa negli ultimi anni anche al concetto di termoregolazione del clima ad uso domestico e non, con apparecchi per la gestione del caldo, freddo e umidità dell’ambiente. Le attrezzature per la generazione del calore includono: termosifoni, caldaie, generatori di calore, bruciatori, prodotti per la termoregolazione, scalda-acqua, termoconvettori a gas, generatori di aria calda. Per quanto riguarda il comparto del freddo si hanno invece principalmente refrigeratori, ventilconvettori e condizionatori (split system). L'attenzione delle aziende del settore per la ricerca e l'innovazione, oltre a determinare, come visto, l'incremento della gamma di prodotti, permette anche costanti miglioramenti in termini di risparmio energetico e tutela ambientale, attraverso un lungo impiego di fonti rinnovabili e cogenerazione.

Link ad altri documenti

Contatti

Area Impresa e Territorio

tel. 045 8099472-449-448
fax 045 8026906
territorio@confindustria.vr.it