Contatti

Centro Studi

tel. 045 8099484
fax 045 8041654
centro.studi@confindustria.vr.it
Percorso: Home > Dati e scenari
Home Page
ultimo aggiornamento 07/01/2013
Scenari Economici - n.17
In Italia la contrazione economica si è rivelata più profonda e lunga dell’atteso. Si stanno addensando segnali di fine della caduta e si profila una ripresa innescata dai progressi nel contesto globale e dall’export. L’esaurirsi delle misure di bilancio restrittive, un po’ più di fiducia e il minor costo dell’energia aiuteranno consumi e investimenti.

Il passo del recupero sarà lento per le continue difficoltà nel credito, la perdita di competitività, la distruzione di capacità produttiva, la fragilità dell’edilizia, l’erosione del risparmio delle famiglie e l’ulteriore calo dell’occupazione. Il mercato del lavoro segue a distanza le svolte nell’economia e il ritardo è tanto maggiore quanto più graduale è la fase di risalita.

Il Paese e le imprese devono puntare con maggiore decisione sull’internazionalizzazione per adattarsi allo spostamento del baricentro della crescita mondiale. La maggiore espansione delle vendite all’estero innalza il ritmo di crescita del PIL. La scarsa dimensione delle aziende può essere contrastata anche con consorzi e reti di imprese. Le politiche di sostegno vanno decisamente migliorate. Expo 2015 è una straordinaria occasione per promuovere l’Italia e l’alta qualità dei suoi prodotti.

Allegati

Contatti

Centro Studi

tel. 045 8099484
fax 045 8041654
centro.studi@confindustria.vr.it