Contatti

Ufficio Energia

tel. 045 8099477-500
fax 045 8026909
energia@confindustria.vr.it
Energia
ultimo aggiornamento 07/27/2017
Realizzazione del Piano di Monitoraggio per imprese soggette a diagnosi energetica entro il 5 dicembre 2019 secondo l'art. 8 del D.Lgs. 102/2014
Il piano permetterà di realizzare una strategia concreta per monitorare i consumi più significativi dello stabilimento, fornendo dati precisi a supporto della redazione del prossimo Audit.

In seguito agli ultimi chiarimenti ricevuti da ENEA, non esiste ad oggi alcun obbligo vincolante per la realizzazione del piano, si segnala però che la pianificazione di una strategia di monitoraggio rappresenta un approccio virtuoso in vista del prossimo Audit, che viene consigliato anche all'interno del documento Chiarimenti in materia di diagnosi energetica nelle imprese pubblicato dal Ministero dello Sviluppo Economico a novembre 2016.

All'interno del documento citato si suggerisce, solo per la prima diagnosi, di acquisire i dati energetici dai contatori generali di stabilimento e, qualora non fossero disponibili misure a mezzo di contatori dedicati, di ricavare i dati energetici di ciascuna unità funzionale da calcoli e dai dati disponibili.

Nell'Allegato 2 dello stesso documento viene illustrato che in seguito alla definizione delle aree funzionali e alla determinazione del peso energetico di ognuna di esse, andrà definita l'implementazione di un Piano di Monitoraggio, in modo da tenere sotto controllo i dati significativi del contesto aziendale. Questo garantirebbe agli Audit Energetici successivi al primo di essere caratterizzati da un ulteriore miglioramento della qualità dei dati di consumo descritti.

Le nuove linee guida pubblicate da ENEA a maggio 2017 forniscono una metodologia per misurare i consumi, indicando un grado di copertura da raggiungere mediante misure al fine di ottenere dati a supporto delle diagnosi che ne aumentino l'attendibilità.

E' specificato all'interno del documento che le misure non dovranno necessariamente essere fatte mediante l'installazione di strumentazione di tipo permanente, ma potranno anche essere il risultato di campagne di misura, la cui durata dovrà essere scelta in modo rappresentativo rispetto alla tipologia di processo dell'impianto e del servizio monitorato.

Le modalità di misura che saranno inserite nel piano di monitoraggio saranno scelte in funzione delle esigenze aziendali, della reale utilità dei dati misurati e in un'ottica di contenimento dei costi.

L'obiettivo è quello di soddisfare le percentuali di copertura per ciascuna area funzionale suggerite all'interno delle linee guida pubblicate da ENEA e di prevedere l'installazione di strumenti in grado di memorizzare le grandezze misurate in modo da creare uno storico dei consumi che sia di utilità per l'azienda.

Il piano di monitoraggio così realizzato permetterà di raccogliere i dati misurati durante tutto il 2018 e costituirà il punto di partenza per il secondo Audit Energetico da presentare entro dicembre 2019.

Il servizio comprende:

  • Analisi dei consumi aziendali e individuazione dei siti in cui implementare il piano di monitoraggio;
  • Analisi dei consumi dei vettori energetici negli stabilimenti selezionati e suddivisione di questi ultimi all'interno delle principali aree funzionali individuate coerentemente con il primo Audit Energetico;
  • Analisi dei flussi energetici e degli schemi impiantistici (schemi elettrici unifilari, schemi tecnici delle centrali termiche, ecc...), sopralluogo presso i siti selezionati e incontro con elettricista/tecnico di riferimento dell'impianto elettrico per individuare il posizionamento ottimale degli strumenti per raggiungere la quota di copertura prevista da ENEA per ciascuna area funzionale;
  • Scelta della tipologia e modello di strumento da utilizzare nella campagna di monitoraggio, realizzazione di un capitolato da inviare ai fornitori degli strumenti e successiva valutazione delle offerte prodotte;
  • Redazione del Piano di monitoraggio che verrà allegato all'Audit da presentare entro dicembre 2019 secondo il D.Lgs.102/2014, contenente la strategia di misura e la strumentazione implementati.

Per informazioni sul servizio e chiarimenti di carattere generale rivolgersi a CEVI Energia - Alessandro Caldieron 045 8099500 - email: a.caldieron@confindustria.vr.it

Allegati

Contatti

Ufficio Energia

tel. 045 8099477-500
fax 045 8026909
energia@confindustria.vr.it