Percorso: Home > Dati e scenari
Home Page
ultimo aggiornamento 07/27/2012
Banda Larga. Un asset strategico per la competitività del territorio
Internet e la banda larga rappresentano un asset fondamentale per lo sviluppo del Paese e per accrescere la competitività delle nostre imprese e delle PMI in particolare.

Gli effetti positivi della diffusione della banda larga riguardano infatti:

    1) PIL e occupazione
    2) competitività delle imprese e in particolare delle PMI
    3) internazionalizzazione e e-commerce
    4) dall’impresa online all’enterprise 2.0
    5) cloud computing
    6) rapporti con la P.A.

Alcuni dati interessanti:
  • l’incremento del 10% degli accessi alla banda larga determina una crescita del PIL superiore all’1% (Banca Mondiale)
  • Se le imprese italiane raddoppiassero gli investimenti in ICT, si avrebbe una crescita della produttività tra il 5 e il 10% (Stefano Parisi, Presidente Confindustria Digitale)
  • Le esportazioni di prodotti del Made in Italy nei 30 principali nuovi mercati aumenteranno del 53% dal 2010 al 2016 e i consumatori dei nuovi mercati sono più giovani e molto propensi agli acquisti online (Confindustria, Prometeia e Sace)
  • Anche i consumatori italiani sono più predisposti verso l’e-commerce: nel 2010 gli acquisti retail online pari al 3,4% del totale; la quota salirà all’8% entro il 2016 (Boston Consulting Group)


Sul tema, Confindustria Verona ha prodotto un position paper dal titolo “Banda Larga. Un asset strategico per la competitività del territorio”, con dati, approfondimenti sul divario digitale.

Il documento è consultabile online a questo link e scaricabile in allegato.

Allegati

Position paper Banda larga (file .pdf - 1199Kb)