Percorso: Home > L'Associazione
Home Page
ultimo aggiornamento 01/08/2015
PARTE III - CARTA DEGLI IMPEGNI NEI CONFRONTI DEGLI STAKEHOLDER
La Carta degli Impegni chiama Confindustria Verona a una forte attenzione verso le prerogative degli Stakeholder e identifica un percorso di interazione, confronto e collaborazione con i differenti portatori di interessi.

3.1 Imprese

      Le imprese sono, per definizione, il luogo dell’innovazione e il fattore trainante della ricchezza, non solo materiale, ma anche culturale e civile, di un Paese. Confindustria Verona, quale primaria organizzazione rappresentativa delle imprese del territorio, ha, dunque, un ruolo cruciale.

      Confindustria Verona agisce e svolge la propria attività nell’interesse primario delle imprese Associate, assicurando loro pari dignità, ascolto e dialogo, correttezza, trasparenza, coinvolgimento, apprezzamento, riconoscimento, rispetto e sintesi degli interessi.

      Confindustria Verona impronta la propria attività al criterio della qualità, intesa essenzialmente come obiettivo del pieno soddisfacimento dell’Associato.

3.2 Risorse umane
      Confindustria Verona riconosce la centralità delle risorse umane, quale principale fattore di successo di ogni attività economica, in un quadro di lealtà e fiducia reciproche tra datore e prestatori di lavoro.

      Tutto il personale è assunto da Confindustria Verona con regolare contratto di lavoro. Il rapporto di lavoro si svolge nel rispetto della normativa contrattuale collettiva e della normativa previdenziale, fiscale ed assicurativa.

      Confindustria Verona assicura ai propri dipendenti e collaboratori condizioni di lavoro eque, sicure, rispettose delle leggi vigenti, della dignità, delle pari opportunità e prive di qualsiasi forma di discriminazione o di sfruttamento. Confindustria Verona prevede, altresì, la formazione, lo sviluppo e la valorizzazione delle competenze e dei talenti dei propri collaboratori, favorendone, in questo modo, la crescita personale e professionale.
      Confindustria Verona, a garanzia della sicurezza e della salute dei lavoratori durante l’attività lavorativa, nell’adozione delle misure necessarie per la protezione della sicurezza e della salute dei lavoratori, oltre che nell’effettuazione delle attività di prevenzione dei rischi professionali, di informazione e formazione, di approntamento dell’organizzazione del lavoro e di reperimento dei mezzi necessari, si impegna ad agire in attuazione dei seguenti criteri:

      a) evitare i rischi, presidiandoli alla fonte e valutando con attenzione quelli che non possono essere evitati;

      b) adeguare il lavoro all’uomo, in particolare per quanto concerne la concezione dei posti di lavoro e la scelta delle attrezzature di lavoro e dei metodi di lavoro e di produzione, in particolare per attenuare il lavoro monotono e il lavoro ripetitivo e per ridurre gli effetti di questi lavori sulla salute;

      c) tener conto del grado di evoluzione della tecnica;

      d) sostituire ciò che è pericoloso con ciò che non è pericoloso o che è meno pericoloso;

      e) programmare la prevenzione, mirando ad un complesso coerente che integri nella medesima la tecnica, l’organizzazione del lavoro, le condizioni di lavoro, le relazioni sociali e l’influenza dei fattori dell’ambiente di lavoro, attribuendo la priorità alle misure di protezione collettiva rispetto alle misure di protezione individuale;

      f) impartire adeguate istruzioni ai lavoratori.

      Confindustria Verona si attende anche dai propri Associati comportamenti in linea con le politiche a favore della promozione del capitale umano qui delineate.

3.3 Istituzioni, Enti e Pubbliche Amministrazioni
      Confindustria Verona si rapporta, a differenti livelli e in relazione ai temi affrontati, con Enti, Istituzioni, Pubbliche Amministrazioni e con qualsiasi interlocutore esterno nel rispetto delle leggi vigenti, nonché dei reciproci e specifici ambiti di responsabilità, ruoli e prerogative.

      L’Associazione si propone come interlocutore rappresentativo, autorevole, costruttivo, affidabile, indipendente e autonomo, in grado di collaborare con i predetti interlocutori, in ambito locale, nazionale e internazionale, per la promozione e definizione di innovativi progetti di sviluppo, nell’interesse delle imprese e delle diverse comunità coinvolte.

3.4 Parti sociali
      Confindustria Verona si propone come interlocutore fattivo, leale e affidabile delle parti sociali sui temi del lavoro e delle relazioni industriali, della competitività, dello sviluppo, a livello aziendale, e territoriale, nell’intento di affrontare congiuntamente, in modo costruttivo, i cambiamenti di scenario, interpretandoli attraverso un approccio sistemico e responsabile, finalizzato ad una condivisione progettuale su sfide di cruciale rilevanza per le singole aziende, i territori, i settori produttivi e l'intero Paese.

3.5 Sistema economico locale, comunità e territorio
Il sistema delle imprese è fattore di sviluppo imprescindibile per l’economia locale, per il territorio e per la comunità in cui si inserisce.

Confindustria Verona svolge un ruolo centrale nella costruzione di percorsi comuni di sviluppo e crescita. Per questo, interagisce, collabora e condivide, nel pieno rispetto degli specifici ambiti di autonomia e influenza, obiettivi, risorse, competenze, esperienze, iniziative con il mondo dell’economia e della finanza, della cultura e della ricerca, della scienza e della tecnologia, della politica, dell’informazione e della società civile.
      In una logica di “corporate citizenship”, il ruolo delle imprese è cruciale anche per lo sviluppo dei territori e delle comunità in cui sono inserite. In parallelo, la crescita e la competitività delle imprese stesse dipendono dalla qualità dei sistemi territoriali locali.

      Confindustria Verona esercita un presidio attivo dei processi di dialogo e confronto con tutte le componenti delle comunità di riferimento e del territorio, al fine di costruire innovazioni di sistema che sappiano porre a sintesi le diverse istanze e gli interessi, per contribuire al bene comune attraverso modelli di sviluppo sostenibili.

3.6 Ambiente
      Confindustria Verona ritiene il capitale naturale, ossia le risorse ambientali e i servizi forniti dagli ecosistemi, un asset fondamentale per un equilibrato sviluppo delle imprese e dei territori. L’eco-efficienza e la green economy sono fattori di successo e competitività nel confronto in atto sui mercati internazionali; le imprese, attraverso un’attenta e innovativa gestione, possono non solo ridurre i propri impatti, ma avere anche un effetto rigenerativo sull’ambiente.

      Pertanto, in relazione alle attività a rischio per l’ambiente, Confindustria Verona si impegna a rispettare la legislazione in materia ambientale, mirando alla condivisione dei relativi valori fondamentali con le aziende Associate e i soggetti terzi (se necessario, mediante clausole contrattuali specifiche), quali i fornitori e i consulenti.

      Confindustria Verona promuove, a tal fine, prassi manageriali avanzate, in modo da favorire prevenzione, riciclo e recupero delle risorse e una consapevole tutela e valorizzazione degli ecosistemi.
Indice
Sezione precedente: Parte II – Carta dei Valori e dei Principi
Sezione successiva: Parte IV – Codice di condotta
Contatti

Area Relazioni Associative

tel. 045 8099452
fax 045 590327
organizzazione@confindustria.vr.it