Contatti

Ufficio Internazionalizzazione, logistica e trasporti

tel. 045 8099447-429-457
fax 045 8041656
estero@confindustria.vr.it
Percorso: Home > Canali Tematici - Internazionalizzazione > Notiziario
Internazionalizzazione
Appuntamento in agenda
ITALIAN-RUSSIAN BUSINESS CONFERENCE, ore 09.30

Luogo

CONFINDUSTRIA VERONA

Data

10/24/2016

Breve

Si informano le aziende associate che lunedì 24 ottobre 2016 – ore 9.30 Confindustria Verona, in collaborazione con Confindustria Russia, ha ospitato presso la propria sede una delegazione composta dai rappresentanti dell’Associazione Parchi Industriali Russi, dai rappresentanti dei singoli Parchi, dai rappresentanti delle istituzioni e da alcune aziende russe. Saranno organizzati un seminario informativo e incontri B2B per le imprese.

Testo

L’incontro si è inserito nell’ambito delle iniziative di Confindustria Verona per il supporto all’internazionalizzazione delle imprese e ha avuto l’obiettivo di presentare le opportunità commerciali e di investimento in Russia, illustrandone anche i risvolti fiscali e legali.

L’Italia è il secondo partner commerciale della Russia in Europa (dopo la Germania) e il quarto a livello mondiale. Secondo dati Eurostat, nel 2013 le esportazioni italiane nella Federazione Russa hanno raggiunto il loro massimo storico, con 10,8 miliardi di Euro. Il 2014 e il 2015 hanno visto una situazione di deterioramento dell'economia russa che si è riflessa anche nei dati relativi all’interscambio con il nostro Paese. Secondo i dati delle Dogane russe, le esportazioni italiane sono diminuite nei primi nove mesi del 2015 del 24.3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno: un crollo verticale che resta in ogni caso inferiore rispetto alla media UE.

Il problema per l’export deriva in larga misura dalla svalutazione della valuta nazionale (in misura di quasi il 50% sull’euro rispetto all’inizio del 2015) e solo in misura minore (o settoriale, come nel comparto agroalimentare) il calo è riconducibile direttamente alle sanzioni adottate a seguito della crisi ucraina. Al contempo, il potenziale per il nostro Paese rimane elevato dato che il mercato russo (140 milioni di consumatori) dipende in massima misura dai beni stranieri e l’Italia gode di una favorevole percezione presso i consumatori locali.

Le imprese italiane stabilmente presenti sono oltre 400 di cui circa 70 con stabilimenti produttivi. Si registrano investimenti importanti nel settore energia e presenze industriali di rilievo nei settori ad alta tecnologia quale aerospaziale e telecomunicazioni, negli elettrodomestici, nell’agroalimentare e altri.

La delegazione è stata composta da rappresentanti dell’Associazione Parchi Industriali Russi, dai rappresentanti dei singoli Parchi, dai rappresentanti delle istituzioni e da alcune aziende russe.

I lavori della giornata si sono articolati in due momenti (intervallati da un light buffet):

    - mattino: un seminario di presentazione delle condizioni geopolitiche, economiche, di investimento e fiscali (è previsto un servizio di traduzione simultanea dal russo);
    - pomeriggio: sessioni di B2B finalizzate a sfruttare immediate opportunità di business (per questi incontri non è previsto il servizio di traduzione ma la lingua usata sarà l’inglese).

Possibili settori di interesse sono: macchinari ed equipment per il settore oil&gas e costruzioni, energia, automotive, macchine lavorazione acciai, metalli, legno.

In allegato la lista dei componenti della delegazione, il programma dettagliato dell’evento e le presentazioni dei relatori.

A questo link è possibile scaricare la guida sugli investimenti redatta dall'Associazione Parchi Industriali Russi.

http://www.indparks.ru/upload/medialibrary/847/Investors%20guide.pdf

Allegati

Russian delegation_def (file .pdf - 54Kb)
Programma convegno Russia (file .pdf - 279Kb)
Presentazioni (file .zip - 66289Kb)

Contatti

Ufficio Internazionalizzazione, logistica e trasporti

tel. 045 8099447-429-457
fax 045 8041656
estero@confindustria.vr.it